Come diminuire fino al 40% il carico sulla colonna lombare (e prevenire dolori e degenerazione dei dischi)

di | Maggio 28, 2021

Perché nel corso del tempo avviene la degenerazione dei dischi?
E soprattutto in quelli della parta bassa della schiena?

Puoi scoprirlo nelle prossime righe insieme a una soluzione efficace.

Il tratto lombare è sottoposto a un carico continuo…

si trova “a panino” tra la parte superiore del corpo (tronco testa e braccia)

e bacino, arti inferiori.

Questo significa che deve sopportare la spinta antigravitaria delle gambe e il peso della parte superiore del corpo.

Perfino da seduto il carico sul tratto lombare è molto alto (vedi grafico).

Nel tempo può capitare che la parte bassa della schiena non riesca più a tollerare bene il carico a cui è sottoposta e inizia a lanciare qualche segnale…

  • contrattura
  • dolenzia
  • senso di pesantezza
  • difficoltà di movimento/piegamento

…fino al mal di schiena vero e proprio.

In questo articolo, vogliamo rivelarti una strategia che permette di diminuire il carico fino al 40%!

in modo non invasivo…

completamente naturale

e persino autonomo.

Devi sapere infatti che:

una muscolatura addominale ben tonica e un diaframma ben funzionante possono assorbire il carico a cui la parte bassa della schiena è sottoposta fino al 40% [1]!

Questo significa che è possibile rallentare la degenerazione dei dischi, avere una schiena protetta e che ti permette di muoverti liberamente…

e la cosa bella è che puoi farlo a qualsiasi età!

Certo i danni eventuali presenti non sempre sono reversibili…

ma nel 93% dei casi non sono così rilevanti da diventare una condanna [2], per cui…

eseguendo esercizi adatti a te che ripristinano una corretta funzione dei muscoli addominali, lombari e del diaframma…

è possibile avere ottimi risultati!

Certo è fondamentale tenere in considerazione la postura individuale e le caratteristiche personali…

Ecco perché noi facciamo una valutazione durante la prima sessione…

In modo da inquadrare al meglio cosa è utile nel caso specifico e cosa va evitato.

L’altra buona notizia è che serve molto meno tempo rispetto a ciò che si è abituati a credere…

Per avere maggiori informazioni sul nostro metodo di allenamento, come partecipare alle nostre attività riservate ai soci…

Clicca qui.

Allena la salute!


P.S.

Se desideri altre informazioni utili per aiutare i tuoi dischi a mantenersi nella miglior salute possibile…

Dai un’occhiata a questo articolo “Come prevenire le ernie: tratta bene i tuoi dischi intervertebrali”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.