Postura: come migliorarla ed avere più energia e meno dolori (evitando l’errore più comune)

di | Giugno 21, 2021

Nelle prossime righe scoprirai come la tua postura sia collegata al tuo livello di energia e ad alcuni acciacchi.

Migliorarla ti permette di prevenirli (o alleviarli), avere più energie e un umore migliore.

Ma attenzione a non commettere l’errore più comune!
Potresti peggiorare le cose.

Prima di scoprire qual è serve una premessa…

Di solito con postura si identifica una posizione del corpo dritta ed elegante o al contrario – se uno “ha una cattiva postura” – una posizione del corpo storta e meno aggraziata.

Ovviamente a nessuno fa piacere apparire storto e meno aggraziato, ma…

La postura non è solo una questione estetica

Lo sottolinea il Prof. Di Carlo, membro del tavolo tecnico istituito dal Ministero della Salute, in questa intervista pubblicata sul Messaggero.

Eccone un estratto:

«La disfunzione posturale sarà presto definita una patologia a tutti gli effetti, perché è alla base di una serie di disturbi che vanno dal mal di schiena al mal di testa”

«Un problema molto spesso sottovalutato ma che è padre di molte alterazioni dolorose e fastidiose che peggiorano la qualità della vita e portano a complicazioni.”

In sostanza, a una “cattiva postura” si associano una serie di dolori e fastidi che riguardano principalmente i muscoli e le articolazioni.

Come ad esempio:

  • mal di schiena
  • male al collo
  • male alle spalle
  • rigidità articolare
  • difficoltà a muoversi

Non solo, infatti oltre ad alterare muscoli e articolazioni, una cattiva postura influisce negativamente sulla funzionalità degli organi.

E puoi ritrovarti ad avere:

-> momenti in cui fatichi a prendere bene aria e respirare
-> maggiori difficoltà digestive
-> nelle donne, maggiori dolori durante il ciclo
-> difficoltà a dormire

(Oltre a questi aspetti si aggiunge quello emotivo.
Infatti la postura che assumi è influenzata dallo stato d’animo in cui ti trovi.
E viceversa.
)

 Tutti questi problemi finiscono per farti perdere un sacco di energie.
E farti sentire stanco. 

Per tutte queste ragioni migliorare la tua postura è cruciale per la tua salute!

Qual è il modo migliore per farlo?

Ti sarà capitato di provare a raddrizzarti e poi ritrovarti dopo poco nella posizione di partenza…

E se forzi la mano per “stare dritto” il corpo inizia a mandarti fastidi e scomodità. In certi casi anche dolore!

Perchè succede?

Semplicemente perchè NON è questo il modo per migliorare la tua postura. E il corpo inviando dolore te lo fa capire.

Questo è l’errore più comune che devi assolutamente evitare!

Potrebbe sembrarti contro-intuitivo ed è per questo che ci cascano quasi tutti!

Tra poco scoprirai come devi fare per migliororare la tua postura e farlo correttamente.

Ma prima…

Perchè anche se ti comandi di stare dritto non ci resti per più di 7 secondi?

La ragione è che…

La postura è una conseguenza.

E’ il risultato di un insieme di comandi che il sistema nervoso da ai tuoi muscoli, solo dopo aver ricevuto e interpretato i segnali sensoriali in entrata (sia quelli che arrivano dall’interno che dall’ambiente esterno).

Semplificando
Il tuo corpo funziona così:

Riceve input (info dall’interno e dall’esterno) -> li interpreta e prende decisioni-> e genera un output (uno o più comandi )

Cosa sono questi input?

Gli input che riceve sono dati, informazioni.

Hai delle “sentinelle” nel corpo che sono in grado di ricevere questi segnali e di fatto rappresentano le porte d’ingresso di questi dati.

Si chiamano recettori.

I più importanti sono:

  • gli occhi,
  • l’orecchio interno (l’organo dell’equilibrio),
  • e i recettori articolari.

Grazie a queste porte d’ingresso il tuo corpo riceve stimoli da parte sia delle strutture interne che dall’ambiente esterno.

Queste informazioni arrivano al tuo cervello che le elabora.

E genera una serie di comandi che regolano:

-> il tono, la forza e la flessibilità muscolare
-> l’equilibrio
-> funzioni degli organi (percepisce pericolo? aumenta il battito cardiaco)
-> il cammino
-> l’emozione
-> il ragionamento

Nello specifico significa che ogni movimento che fai o postura che mantieni è la somma totale di:

  1. qualità e quantità del segnale in entrata
  2. la capacità del tuo cervello di comprendere e interpretare correttamente gli stimoli ricevuti e
  3. qualità del controllo motorio uscente e capacità di movimento

Tutti questi output si integrano e danno vita alla forma alla posizione che il tuo corpo assume. Determinando anche la tua postura.

Qui viene il bello!

Perché questo significa che modificando gli input, migliorando gli stimoli in entrata la tua postura si modifica AUTOMATICAMENTE, in modo naturale.

Ed è esattamente ciò che succede quando inizi ad allenarti con il nostro Metodo.

Ti ritroverai con una postura più sana ed elegante automaticamente.

Senza dover stare a fare noiosissimi esercizi posturali, – dove ti guardi e cerchi di raddrizzarti (che – come hai capito – è una pratica SBAGLIATA che genera 0 benefici e solo danni collaterali)- la postura migliora.
Questo perchè migliorano gli imput sensoriali grazie agli esercizi specifici che si svolgono.

Così ti ritroverai anche con un più energia e meno dolori 🙂

Alla prossima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.